MotoGP

Alex Rins su Joan Mir: “Partiamo sempre da setup diversi, poi lui copia i miei”

- Il pilota spagnolo della Suzuki ha raccontato il retroscena durante la sua giornata da commentatore tv al GP di Catalunya
Alex Rins su Joan Mir: “Partiamo sempre da setup diversi, poi lui copia i miei”

La sfortuna ha voluto impedirgli di indossare il casco ed essere regolarmente in pista al Montmelò per il GP di Catalunya e, piuttosto che stare fermo a rammaricarsi dell’accaduto, Alex Rins ha scelto di prendere parte al commento delle FP4 di sabato nel ruolo di opinionista per DAZN Spagna. Raccontando, così, il mondiale con gli occhi di chilo vive e svelando anche un retroscena del box Suzuki: “Molto spesso Joan e io iniziamo i fine settimana di gran premio con setup completamente diversi. Ma il più delle volte lui prova il mio assetto e fa la gara con quello. Nonostante questo ci sono gare in cui andiamo in modo diverso e gare in cui andiamo simili”. Non una polemica, quindi, ma semplicemente un racconto di quello che avviene nel box Suzuki e di come sono organizzate le squadre del campione del mondo in carica e del suo attuale compagno di squadra, con Alex Rins che ha anche detto la sua su alcuni argomenti chiave del mondiale. Dalla crisi di Honda, “è evidente che hanno problemi, non so da cosa dipendano, ma si riprenderanno”, a Valentino Rossi, “Valentino sta soffrendo, non è facile per lui. Penso che qualcun altro avrebbe già smesso. È un combattente, è incredibile, quanti anni ha e cosa deve allenare. Penso che prima l'allenamento fisico che si doveva fare in palestra non fosse lo stesso di adesso”.

  • Federico Chiadini, Forli' (FC)

    Forse Rins dovrebbe imparare come fa Mir a non cadere ogni gara col suo setup
Inserisci il tuo commento