GP d'Italia

MotoGP 2021. GP d’Italia al Mugello. Trionfo di Fabio Quartararo

- Il francese della Yamaha domina davanti a Joan Mir e Miguel Oliveira, secondo al traguardo, ma penalizzato per aver messo le ruote nel verde nell’ultimo giro. Poi, però, si torna a Oliveira secondo, con Mir terzo perché anche lui avrebbe pizzicato il verde. A terra Pecco Bagnaia al secondo giro, mentre era al comando. Italiani: Danilo Petrucci nono, Valentino Rossi decimo, Michele Pirro 13esimo, Lorenzo Savadori 15esimo, Franco Morbidelli 16esimo, Luca Marini 17esimo. Gara così così: voto 7
MotoGP 2021. GP d’Italia al Mugello. Trionfo di Fabio Quartararo

SCARPERIA - Si parte con la tristezza nel cuore e alla fine del giro di ricognizione ecco la prima sorpresa: Enea Bastianini, mentre scalda i freni e le gomme prima di posizionarsi sulla griglia, sbaglia la valutazione e centra in monoruota (anteriore) il codone di Zarco. Enea cade, fortunatamente non si fa nulla, ma è costretto a saltare il GP.

Si parte con Francesco Bagnaia bravo a infilarsi subito alla prima curva: Pecco ha un gran passo, lo sa, così come sa che ce l’ha Quartararo, secondo. Bagnaia forza, ma all’uscita dell’Arrabbiata2 è troppo largo e perde l’anteriore. Che dispiacere.

Quartararo imbattibile

Fuori l’unico pilota in grado di impensierirlo, per Fabio Quartararo il GP d’Italia si trasforma in una passeggiata: è un dominio assoluto.

Per lui è la terza vittoria in solo sei gare e non dimentichiamo che avrebbe potuto essere la quinta, se non ci fosse stato il problema alle braccia a Jerez e la pioggia a Le Mans. E’ vero che con i se non si va da nessuna parte, ma serve per far capire che la stagione 2021 potrebbe trasformarsi in una cavalcata solitaria.

Bella sfida Ktm/Mir

Se Quartararo è il grande trionfatore, la Ducati è la grande sconfitta: sembrava potesse dominare, invece esce con un quarto posto che sa molto di delusione, anche se Zarco avrebbe potuto finire sul podio, dato che sia Oliveira sia Mir hanno messo le ruote sul verde nell’ultimo giro (il team manager Guidotti è andato in direzione gara a protestare).

Dapprima era stato assegnato il secondo posto a Mir, poi è tornato Oliveira. La sfida in pista tra Ktm e Suzuki è stata molto interessante, con Oliveira che è stato bravo a tenere bene la posizione, al di là dell’aver pizzicato il verde. Alla fine la classifica è stata confermata: Oliveira secondo, Mir terzo e Zarco quarto.

Per Mir un podio importante mentre Alex Rins è caduto un’altra volta, questa volta al 19esimo giro alla Bucine, affrontata troppo velocemente. Mir può essere un grande rivale di Quartararo nel mondiale. E la Ktm celebra anche il quinto posto di Brad Binder.

Bravo Aleix Espargaro

Solo sesto Jack Miller, che non ne aveva, buon settimo posto di Aleix Espargaro, con una Aprilia sempre più consistente.

Decimo Valentino Rossi a 25”146, che divisi per i 23 giri del GP fanno più di un secondo al giro. Decisamente troppo grande il distacco.

Tutti per Jason

Poi, alla fine, lacrime e dediche per Jason Dupasquier. Perché questi ragazzi hanno un cuore d’oro.

Rivivi il GP d'Italia 2021 sul nostro LIVE

Segui il commento delle gare del Mugello con Zam e Loris Reggiani IN DIRETTA OGGI ALLE 20:45 (CANCELLATO)

Rivedi il commento delle qualifiche del Mugello con Zam e i fratelli Guareschi

Rivedi il commento delle prove libere del Mugello con Zam e Francesco Guidotti, Team Manager Pramac Racing

"GP d’Italia al Mugello. Jack Miller, che punta al primato di Stoner", di Nico Cereghini

GP d'Italia 2021 - La classifica della MotoGP

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 175.3 41'16.344
2 20 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 175.1 +2.592
3 16 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 175.1 +3.000
4 13 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 175.1 +3.535
5 11 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 175.0 +4.903
6 10 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 174.9 +6.233
7 9 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 174.8 +8.030
8 8 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 174.1 +17.239
9 7 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 173.7 +23.296
10 6 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 173.6 +25.146
11 5 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 173.6 +25.152
12 4 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 173.5 +26.059
13 3 51 Michele PIRRO ITA Pramac Racing Ducati 173.5 +26.182
14 2 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 173.3 +29.400
15 1 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 173.1 +32.378
16   21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 172.7 +37.906
17   10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 171.8 +50.306
Non classificato
    30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 174.7 4 Giri
    42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 175.0 5 Giri
    63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 167.5 22 Giri
    93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 165.1 22 Giri
Primo giro non terminato
    23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati   0 Giro
Leggi tutti i commenti 112

Commenti

  • Mezzo litro, Bologna (BO)

    Un plauso alla Aprilia, che ha contenuto il distacco dal vincitore in soli 8 secondi. Veramente niente male.
  • friendly, Ancona (AN)

    Gara di una noia paurosa! Voto 4

    Quartararo bravo e consistente. Non so se ci fosse stato Pecco se avrebbe vinto così a mani basse, sicuramente no. Voto 9

    Mir, non esalta mai, si sveglia sempre dopo metà gara colpa anche delle sue qualifiche. Suzuki moto più equilibrata per ora. Fortunato perché doveva arrivare 3. Voto 7

    Oliveira, in forte crescita sia il pilota che la moto. Sfortunato per aver toccato la striscia e quindi finito 3. Meritava il 2 posto. Voto 8

    Zarco, sicuramente ha fatto un buon risultato. Voto 7

    Binder, il ragazzo sta crescendo. Voto 8

    A. Espargaro. Moto e pilota stanno cominciando ad essere in sintonia. Voto 8

    Pecco Bagnaia. 4 disastro totale poteva giocarsi la vittoria con Quartararo e invece ora dovrà fare un mondiale a rincorrere il francese

    Rins, dopo l'ennesima caduta di ieri quest'anno sarà l'ultimo anno in Suzuki per lui. Talento sprecato. Ingiustificabile 4

    MM93, mi aspettavo un rientro nelle posizioni di podio o li vicino. Marquez non è ancora a posto fisicamente. Stupida caduta per la sua insaziabile voglia di strafare a tutti i costi Voto 4

    Rossi, arriva 10 per le cadute davanti a lui. Lottare con Lecuona è il massimo della sfida. Tristezza e calvario infinito 5
Leggi tutti i commenti 112

Commenti

Inserisci il tuo commento