Novità

La Damon, elettrica, ora costa meno: disponibili per i preordini le HyperSport SX e SE

- La gamma Damon Motorcycles si allarga verso il basso: nei due nuovi modelli si riducono autonomia e prestazioni per attirare sempre di più i potenziali clienti
La Damon, elettrica, ora costa meno: disponibili per i preordini le HyperSport SX e SE

 

La gamma Damon Motorcycles si allarga verso il basso per attirare sempre di più i potenziali clienti attirati dalla innovativa e peculiare moto elettrica canadese che adesso è possibile preordinare altre due versioni che si vanno ad aggiungere alla HyperSport Premier (39.995 dollari) e alla HS (24.995 dollari). Si tratta delle due versioni a prestazioni e range ridotti, HyperSport SX ed HyperSport SE.

La prima, la SX, costa 19,995 dollari e pur mantenendo l'AI che gestisce l'intelligenza artificiale, la possibilità di cambiare la posizione di guida Shift e il sistema di telecamere anteriore e posteriore che supporta il sistema anti collisione CoPilot, riduce la potenza del motore da 200 a 150 cavalli e l'autonomia da 320 a 240 chilometri attraverso una batteria che scende dai 20kW ai 15kW, per una velocità massima di 250 km/h.

La SE, a fronte di un prezzo di 16.995 dollari – il più basso della famiglia HyperSport – offre una potenza di 108 cavalli, una velocità massima di 193 km/h e 173 km di autonomia che deriva dall'adozione di una batteria, ancora più ridotta rispetto alla SX, da 11kW.

Poche modifiche, se escludiamo la top di gamma Premier che vanta anche il forcellone monobraccio, l'impianto frenante Brembo, le sospensioni Öhlins e il triplo 200 tra i numeri caratteristici (potenza in cavalli, autonomia e velocità massima in miglia), rispetto alla HS; modifiche che presumiamo riguardino oltre le batterie, principalmente il software di gestione del powertrain e poco altro. Il prezzo di ingresso nel mondo Damon, che in Europa - cambio permettendo - potrebbe essere inferiore ai 15.000 euro rappresenterebbe la chiave di volta per suscitare l'interesse dei millenials e sdoganare così le moto elettriche ad alta tecnologia e prestazioni all'interno del mercato: se poi si aggiungessero anche eventuali incentivi e il costo d'acquisto scendesse ancora la faccenda potrebbe diventare ancora più interessante.

La Damon HyperSport che, ricordiamo, non è ancora sulle strade ma soltanto disponibile per il preordini sul sito Damon attraverso un deposito di 100 dollari (1000 per la Premier), potrebbe essere una delle prime motociclette ad unire algoritmi di intelligenza artificiale, trazione elettrica, alte prestazioni e funzioni di guida innovative legate all'utilizzo dei dati di ogni sessione di guida, oltre ad essere la prima moto elettrica a supportare il V2H.

  • fabbam, Bologna (BO)

    molto bella, il forcellone si integra con la linea della carena, bravi equilibrata e moderna. Sarebbe bello iniziare a vederle nel gran premio assieme ad energica, sicuramente il campionato aumenterebbe di interesse con più case e incentiverebbe lo sviluppo di entrambe come succede quando si è "costretti" dalla concorrenza.
Inserisci il tuo commento