Sondaggi

La metà dei motociclisti UK favorevole all'elettrico

- Un sondaggio condotto in Gran Bretagna ha registrato che il 50,3 dei motociclisti intervistati è pronto a passare alle moto elettriche
La metà dei motociclisti UK favorevole all'elettrico
Bikesure, assicurazione inglese specializzata nel settore delle due ruote, ha condotto un sondaggio sulla percezione che i motociclisti d'oltreManica hanno sulle moto elettriche. Il risultato, almeno per la percezione di noi italiani, è davvero sorprendente: il 50,3% degli intervistati è pronto a passare all'elettrico o c'è già passato.
 
Ovviamente a determinare la sensibilità sull'argomento green è l'età, con il 58,5% dei minori di 25 anni favorevole, percentuale che scende al 56,3% nei motociclisti tra i 25 e i 34 anni e che precipita al 32,2% negli over 65. 
 
Agli inglesi piacciono la coppia istantanea (57,8%), l'economicità (43,7%), la riduzione dell'impronta di carbonio (38,3%) mentre preoccupano l'autonomia (65,08%), tempi di ricarica (51,11%) e mancanza del suono di un motore a benzina (42,2%).
 
Dal 2030 in Gran Bretagna sarà vietata la vendita delle moto a benzina. Il 43,8% degli intervistati rilancia e dichiara che vieterebbe anche l'utilizzo delle moto con motore termico. 
 
Ci sono però anche un 26,5% degli intervistati che si dichiarano assolutamente non interessati al mondo delle moto elettriche. 
 
  • Aspes Yuma, Parma (PR)

    Quando avranno almeno 300km di autonomia autostradale (con passeggero e valigie) e potranno essere ricaricate in non più di 10 minuti interesseranno anche a me.
  • OsteoRider, Ferrara (FE)

    L'articolo è fuorviante, non cita le fonti e stravolge il risultato dell'indagine commissionata dalla Society of Motor Manufacturers and Traders a Savanta ComRes riguardo le automobili, in vista della legge che prevederebbe il blocco definito dei veicoli a benzina e diesel in "favore" dell'elettrico. Premessa, in gran bretagna la percentuale di auto elettriche vendute è dell'8%, ma questo numero non distingue le ibride dalle elettriche 100%, il numero sulle moto elettriche è talmente infimo da non essere nemmeno citato, supponiamo sia lo 0.0qualcosa.
    Per quanto riguarda la fonte dell'indagine innanzi tutto chiariamo che riguarda le auto e non le moto, già questo dovrebbe far riflettere circa la serietà dell'articolo. In ogni caso ecco la traduzione del risultato del sondaggio:"L’indagine ha rilevato che in Gb i principali fattori che frenano gli acquirenti sono i prezzi di acquisto più elevati (52%), la mancanza di punti di ricarica diffusi localmente (44%) e la paura di rimanere senza energia nei viaggi più lunghi (38%). ED È SIGNIFICATIVA LA SPACCATURA TRA I FAVOREVOLI AGLI EV: il 37% si dichiara infatti disponibile all’acquisto di un veicolo elettrico entro il 2025 ma una percentuale ben superiore pone dei ‘palettì o si dichiara del tutto contrario. Il 44% degli intervistati pensa che non sarà pronto a questo passo prima del 2035 e un 24% sostiene addirittura che non ha proprio intenzione di possedere un’ auto elettrica".
    Per concludere, BASTA BAGGIANATE PER FAVORE.
Inserisci il tuo commento