Dossier

#muoversiincittà. Come cambia la mobilità urbana tra bici, monopattini, bonus e nuove regole

- Un dossier per raccontare come la mobilità in città sia cambiata e stia cambiando. Dal boom della micromobilità a quello delle bici e delle eBike. Le ciclabili si moltiplicano, come anche i servizi di sharing su due ruote
Mobilità cittadina: uno stanziamento di 137 milioni per le ciclabili 
Test Ninebot Segway MAX G30. Il monopattino padrone della strada
Monopattini elettrici. Come si stanno diffondendo, come scegliere e quali comprare
Consigli per gli acquisti. Monopattini, eBike e scooter elettrici. Come e quanto si risparmia con il bonus
Monopattini elettrici: le regole, come sceglierli, i modelli migliori e il bonus mobilità
Bonus bici, eBike e monopattini elettrici: le novità e come ottenerlo - IN AGGIORNAMENTO
La Fase 3 il Piano Colao: biciclette al centro, nessun accenno a moto e scooter
"Il bonus bici aiuta traffico, industria, turismo e ambiente". Parola del ministro Costa
App Immuni: nessun obbligo in moto, ma vi spieghiamo lo stesso come funziona
Gli effetti del boom di eBike e biciclette: magazzini vuoti e produzione a rilento
Fase 2. Come cambiano le città? Ciclabili, "case avanzate" e "bike lane"
Ecobonus a Milano, ecco il bando comunale per gli incentivi: fino a 3.000 per moto e scooter elettrici e 1.500 per eBike
Bike Lane. Cos'è e perché non piace a nessuno
Fase 2: l'Italia scopre le bici. Le città si riempiono di ciclabili. Si parte da Milano
Milano. In arrivo 3.500 monopattini elettrici in sharing
GoCycle. L'eBike pieghevole senza compromessi
Fase 3: come cambierà Milano? Tra Zone 30, ciclabili e piazze aperte le bici superano le auto
TEST Xiaomi Electric Scooter Pro. Il monopattino elettrico super versatile
Guida all'acquisto. 5 eBike trekking per la città... ma non solo!
Il green new deal della mobilità per salvare l'economia
Fase 2. Approvato il bonus mobilità: 500 euro per bici, eBike e monopattini elettrici
  • lucamax62, Milano (MI)

    Un ottimo esempio di quando è l'ideologia a guidare il cambiamento e non il buon senso .

    La cosa non deve sorprendere perché ad esempio a Milano da anni , da quando ormai esiste quel controsenso chiamato Area C , il comune di Milano fa di tutto per AUMENTARE la congestione del traffico veicolare andando a restringere la carreggiata e andando a creare dei "tappi" in corrispondenza di semafori strategici imponendo una temporizzazione alternata alla svolta a sinista .

    Come nel caso di via Pontaccio angolo Corso Garibaldi dove da due corsie le auto che devono proseguire verso il Castello / Piazza Cairoli si devono incollonare in un unica corsia.

    Idem per viale Sarca, Via Novara etc etc.

    Del resto se non ci fosse la congestione del traffico come si potrebbe giustificare il balzello dell'Area C ?

    Ho vissuto per 30 anni nella zona ed il traffico ormai nei giorni feriali è come quello del Sabato di una volta nel centro città.

    Tutti questi discorsi sulla micromobilità andranno a farsi friggere alla prima pioggia autunnale con però le strade cittadine ridotte a dei vicoli per lasciare strada a ciclisti i monopattini che con due gocce d'acqua spariscono.
Inserisci il tuo commento