rassegna mercato

Moto, consigli per gli acquisti: 6 piccole e classiche

- Ottime anche per i motociclisti di ritorno, per i principianti o per chi cerca un mezzo con cui distinguersi, le piccole modern classic accontentano tutti a prezzi contenuti. Qui trovate una nostra selezione di sei modelli nuovi
Moto, consigli per gli acquisti: 6 piccole e classiche

Ne vedremo delle belle: il segmento delle moto di piccola cilindrata è animato da una grande vivacità di proposte che inizano da un po' di tempo a fare capolino anche nel Vecchio Continente. Nate anche per soddisfare la crescente voglia di moto sempre più gratificanti dei mercati emergenti, le moto di piccola cilindrata – dove sembra possibile tracciare uno spartiacque sul filo dei 500 cc – sono adesso proposte anche in Europa dove fanno gola per le prestazioni umane, pesi e prezzi contenuti e, spesso, look che strizzano l'occhio al classico e al vintage, quando non costituiscono quasi degli oggetti di design. In questa rassegna vogliamo parlavi delle piccole classiche, motociclette che insieme al senso di libertà offrono il gusto di guidare una erede di qualche vecchia gloria, ma con le prestazioni e l'affidabilità di oggi. Abbiamo scelto di presentarvi quindi tutti i modelli che ci sembrano in linea con questa prospettiva, con qualche estremo come la Husqvarna Svartpilen o la Brixton Crossfire che rientrano in questa categoria solo per l'approccio vagamente retrò e per il fatto di essere, come le altre, ottime anche per i motociclisti di ritorno o per chi debutta tra le fila dei biker.

I prezzi di tutte queste proposte sono mediamente intorno ai 5000 euro, con qualche eccezione verso il basso e verso l'alto: nulla di catastrofico per il conto corrente ma, anzi, costi di acquisto che possono anche lasciare spazio ad un extra budget per una personalizzazione con accessori.

 

Iniziamo in ordine alfabetico dalla Benelli Imperiale 400: erede della omologa Imperiale 125 del 1956, vede sotto il bel serbatoio un monocilindrico da 374 cc e 21 cavalli a 5500 giri che spingono una moto da peso dichiarato di 205 kg, non pochissimi, ma che nella guida non infastidiscono e che non incidono su consumi di carburante veramente bassi: oltre 28 km/l. Prezzo f.c., 3990 euro.

Vedi tutti gli annunci di Benelli Imperiale 400 nuove

Vedi tutti gli annunci di Benelli Imperiale 400 usate

 

Le sorelle Brixton Crossfire 500 e 500X sono sostanzialmente la stessa moto declinata in versione roadster o scrambler, quindi le differenze risiedono soltanto nel differente manubrio e poco altro. Sono spinte da un motore bicilindrico in linea di 486 cc raffreddato a liquido capace di 48 cv/35 kW a 8500 giri e 43 Nm a 4750 giri, realizzato ad hoc dalla factory cinese Gaokin. Peso dichiarato 180 kg a secco e prezzi per la Crossfire 500 di 5999 euro e per la Crossfire 500 X di 6299 euro, giustificati anche dal motore bicilindrico – unico tra le protagoniste di questa rassegna.

Guarda tutti gli annunci di Brixton Crossfire 500 nuove

Guarda tutti gli annunci di Brixton Crossfire 500 usate

 

la F.B Mondial HPS 300 è una naked retrò, ricercata nelle linee e dotata di un monocilindrico a quattro tempi e quattro valvole da 249,60 centimetri cubici, in grado di erogare una potenza di 25 CV a 9.000 giri/minuto e di 22 Nm a 7.000 giri/minuto che deve spingere una moto dal peso contenutissimo di 149 Kg dichiarati. Il prezzo di 4490 euro la rende una delle proposte più economiche, subito dopo la Benelli Imperiale.

Vedi tutti gli annunci di F.B Mondial HPS 300 nuove

Vedi tutti gli annunci di F.B Mondial HPS 300 usate

 

L'Husqvarna Svarpilen 401 (nata insieme alla sorella dai manubri bassi Vitpilen 401) è una scrambler che fa un po' categoria a sé e rientra dentro il filone piccole e classiche solo per il fatto di avere un motore di 373 cc e una linea molto ricercata con tanta cura dei dettagli. Il propulsore monocilindrico eroga 44 CV e 37 Nm di coppia, il peso dichiarato è di 152 kg e la guida una delle più semplici e allo stesso tempo divertente del panorama delle piccole monocilindriche. Tanta raffinatezza ha un prezzo, 5795 euro.

Vedi tutti gli annunci di Husqvarna Svarpilen 401 nuove

Vedi tutti gli annunci di Husqvarna Svarpilen 401 usate

 

Mash Five Hundred: non fatevi trarre in inganno dal nome, la monocilindirca franco-cinese è spinta da un monocilindrico di 400 cc e 27 cv (19,5 kW) a 7.000 giri, con una coppia massima di 3,05 kgm (30 Nm) a 5.500 giri. Linee che più classiche non si può, riferimenti anche alle inglesi degli anni '60 e peso a secco di 156 kg e anche, per chi vuole provare l'ebbrezza, l'avviamento a pedale che affianca l'indispensabile avviamento elettrico, il tutto proposto a 5300 euro.

Vedi tutti gli annunci di Mash Five Hundred nuove

Vedi tutti gli annunci di Mash Five Hundred usate

 

In attesa della commercializzazione della Meteor 350 (in arrivo nelle concessionarie tra pochissimo), Royal Enfield ha in listino il grande classico della Bullet 500 EFI Trials: potreste mai pensare che le Bullet sono in giro sin dal 1932? Qua si viaggia con la storia, altroché, ma la Bullet 500 è una moto moderna che richiama origini fuoristradistiche, dalle prestazioni dignitose del suo monocilindrico da 499 cc, raffreddato ad aria, che eroga una potenza di 27,2 cavalli a 5.250 giri e ha una coppia di 41,3 Nm a 4.000 giri. Il peso è di 192 Kg e il prezzo di 5400 euro.

Guarda tutti gli annunci di Bullet 500 EFI Trials nuove

Guarda tutti gli annunci di Bullet 500 EFI Trials usate

Benelli Imperiale 400 TEST. Una nuova era... vintage
La Brixton Crossfire 500 arriva nei concessionari
Brixton Crossfire 500 "Mad Max is back"
F.B Mondial HPS 300: la prova della moto dal look rétro, adatta a chi si avvicina alle due ruote
Unboxing della Husqvarna Svartpilen 401
Mash Five Hundred
Royal Enfield Bullet Trials 500, sei fuoristrada!
  • Motoguxxi, Sondrio (SO)

    Condivido il pensiero di altri utenti: al momento l'unica proposta che prenderei in considerazione è il Caballero. Di tutto il lotto presentato ho avuto solo una significativa esperienza con la Bullet. Ci ho girato in lungo e in largo per tre anni, portandola a spasso dall'Appennino alla Germania. Ecco, tra vibrazioni, limiti prestazionale e dinamici e componentistica povera è un'esperienza che non ripeterei.
  • Sberla1, Genova (GE)

    Perché non mettere in mezzo anche la SWM con il 440 che con le moto in questione non sfigura affatto??!
    Concordo comunque con chi dice di fare uno sforzo e salire a livello Caballero.
Inserisci il tuo commento