Hub Enduro - Assoluti d'Italia

Enduro 2021. Assoluti 3. Custonaci D2. Tripletta TM, Ruprecht in fuga

- Frecce TM-Boano in formazione, Ruprecht assoluto e in fuga, Cavallo 250 4T, Macorito 250 2T. Poi Pavoni Junior, Marini 300 2T. Si “salvano” Oldrati, 450, Honda, Guarneri e Fabris, 125 e Youth, Fantic
Enduro 2021. Assoluti 3. Custonaci D2. Tripletta TM, Ruprecht in fuga

Custonaci, Trapani, 28 Marzo 2021. Si fa prima a dire quel che non hanno vinto. Parliamo di TM e di Boano. Prestissimo: Davide Guarneri, Fantic, si aggiudica la 125, Matteo Fabris, Fantic ancora, la Youth e Thomas Oldrati, Honda, la 450.

Bravissimi tutti, tuttavia il resto e gran parte della terza prova degli Assoluti d’Italia, Campionato Italiano Enduro Borilli Racing - UFO Plast, è esclusiva matrice TM. Si diceva del salto di qualità e di competitività della Squadra ufficiale guidata da Jarno Boano, bene, questa è a un tempo la prova e… l’esagerazione.

D’accordo, mancavano all’appello gli inglesi, i dominatori delle ultime stagioni. Danny McCanney è solo sesto con la Sherco 300, e il Mondiale Freeman appena nono con la Beta. Probabilmente è un episodio di bassa elettricità in mancanza dell’eventuale trascinatore Beta, l’assente Steve Holcombe, ma l’incartamento archiviato dalla prova siciliana degli Assoluti non lascia spazio a dubbi: TM ha fatto bene ad affidarsi a Boano, e Boano a credere nelle sue ultime scoperte. ‘Sto Wil Ruprecht è davvero un'arma letale, e il figliol prodigo Matteo Cavallo si direbbe completamente rilanciato, un... cavallo su cui scommettere (scontata eh!).

Ruprecht bis, per l’esattezza. Infatti, dopo aver dominato la giornata di apertura del week end siciliano, l’asso ventitreenne australiano ha ribadito il concetto, questa volta al netto dell’effetto sorpresa, un po’ come a Carsoli 2 lo scorso anno. Custonaci 2 è ancora un capolavoro di Ruprecht, che va subito in testa, vince sette delle dieci Speciali (giornata lievemente più corta) e resta al comando fino alla fine della Gara senza una sola sbavatura, a meno che non si vogliano ritenere tali i tre podi nelle restanti tre Speciali nelle quali comunque non ha concesso che tre secondi agli avversari!

Resta da vedere, più per scaramanzia che per verifica, se si tratta di un fenomeno esplosivo ma di limitata portata, oppure se è l’inaugurazione di un’epoca. Beh, si direbbe che è meglio cominciare a puntare più decisamente e con sicurezza sul fenomeno centrale dell’arsenale 2021 di TM.

Certamente la curva di competitività generale non è ancora al picco. Vedi Verona, per esempio che deve ancora prendere le misure con la sua K GASGAS, o vedi Freeman e Holcombe, il meglio di Beta, certamente in un momento di bassa effettività. Quando tutti saranno a registro, in ogni caso a guadagnarci sarà il Campionato Italiano, e di conseguenza il Mondiale.

Resta chiarissima la fenomenale tripletta di TM completata dai podi di Cavallo e di Lorenzo Macorito, a meno di trenta secondi dal tempo globale del vincitore e vincitori delle classi 250, quattro e due tempi rispettivamente. Cavallo ha battuto Andrea Verona, GASGAS, e Bernardini, Honda, Macorito ha “distrutto” Micheluz e Conforti, entrambi in gara con una Husqvarna. Continuando a definire i contorni della fenomenale serie TM, Thomas Marini, vincitore della 300, si è imposto di misura su Gianluca Martini, Beta, e Matteo Pavoni, migliore Junior, ha messo un buon minuto tra sé e Claudio Spanu, Husqvarna.

Nel complessivo della tripletta TM, Ruprecht è apparso “spietatamente” regolare, Cavallo “paga” un avvio lento e un’incertezza nella terza estrema, Macorito è impeccabile ma meno incisivo in assoluto. Con la doppietta siciliana, Ruprecht passa al comando della generale degli Assoluti, 53 punti contro i 42 di Cavallo e i 34 di Freeman.

Jarno Boano. “È difficile dire cosa provo in una circostanza come questa! Ho un grande Team e ora anche una grande azienda con cui lavorare e condividere questi week end! Siamo tutti al settimo cielo! Penso, se ce lo concedete, che abbiamo scritto un’altra piccola pagina di questo sport!”

Quanti Punti esclamativi! D’altra parte, dei nove quadri del Campionato, a Custonaci il colore di fondo è l’azzurro e soltanto tre rappresentano lo scenario di un’eccezione. Due sono i casi della 125 e della Youth, la prima vinta ancora da Davide Guarneri davanti al compagno di Marca Mancuso, la seconda da Fabris davanti a Pasinetti, Beta.

Il terzo è il combattimento della 450, che ha visto andare in scena per la prima volta il confronto diretto tra Thomas Oldrati e Alex Salvini, entrambi con una Honda sebbene diversamente gestite. Ha vinto ancora Oldrati, sabato terzo assoluto e oggi quarto, questa volta con più fatica ma ancora nettamente, una trentina di secondi di margine. Anche questo sembra essere un duello che si apre a un Campionato “tirato” e che potrà riflettersi con gli stessi, avvincenti argomenti anche nel Mondiale. Entrambi vanno recuperando il massimo della forma, Oldrati dopo l’intervento alla mano, Salvini dopo una stagione da lasciare dov’è senza tanto chiasso.

Meno di un mese di riposo, e dopo la magnificenza della Sicilia l’Italiano torna con il week end di Piediluco, Terni, il 24 e 25 Aprile, al termine del quale saremo oltre metà Campionato.

© Immagini CIE – Beta Media – Honda RedMoto Media – TM Team Boano

FMI Assoluti d’Italia Enduro 2021. 3° Prova, Custonaci. Classifica Assoluta.

1. RUPRECHT (TM 300 4T) in 51'37.04; 2. CAVALLO (TM 250 4T) a 24.77; 3. MACORITTO (TM250 2T) a 27.13; 4. OLDRATI (HONDA 450 4T) a 38.53; 5. PAVONI (TM 300 2T) a 42.69; 6. MCCANNEY (SHERCO 300 2T) a 49.83; 7. MAGAIN (SHERCO 250 2T) a 53.99; 8. VERONA (GAS GAS 250 4T) a 57.73; 9. FREEMAN (BETA 300 2T) a 58.68; 10. GUARNERI (FANTIC 125 2T) a 1'02.52; 11. SALVINI (HONDA 450 4T) a 1'10.61; 12. BERNARDINI (HONDA 250 4T) a 1'15.32; 13. MCCANNEY (HUSQVARNA 300 2T) a 1'19.71; 14. MUNDELL (HONDA 250 4T) a 1'39.94; 15. SNOW (HONDA 300 4T) a 1'43.05; 16. MACDONALD (SHERCO 300 4T) a 1'44.49; 17. AHLIN (HUSQVARNA 350 4T) a 1'49.34; 18. KYTONEN (HONDA 250 4T) a 1'54.05; 19. WOOTTON (HUSQVARNA 450 4T) a 1'54.62; 
20. SPANU (HUSQVARNA 250 4T) a 1'56.38

  • MarcoG8661, Bordighera (IM)

    Che spettacolo.....
Inserisci il tuo commento