Novità 2021

Harley-Davidson Pan America 1250: oggi il debutto

- La prima Adventure di Harley-Davidson monta l'inedito V2 da 145 cavalli

E' ormai pronta per la produzione la Harley-Davidson Pan America 1250, di cui si parla ormai dal 2018.

La prima Adventure moderna della marca americana - la Buell Ulysses XB12X del 2006 era un'altra storia avrà oggi il suo lancio internazionale, prima dell'arrivo nelle concessionarie.

Ma già nell'evento di lancio delle novità H-D targate 2021, programmato il 19 gennaio (anche questo internazionale e in modalità digitale) si è iniziato a parlare di questa attesa novità.

A farlo è stato l'attore, produttore e motociclista americano Jason Momoa. Costantemente alla ricerca di nuove avventure - recita il comunicato Harley-Davidson - Mamoa ha parlato di come la Pan America ha amplificato la sua passione per il marchio, e come ha creato opportunità per esplorare nuovi orizzonti attraverso nuove strade. “Grazie alla Pan America e a Harley-Davidson - ha detto Momoa - ho vissuto momenti avventurosi con persone straordinarie, ho visitato luoghi mozzafiato e arricchito le mie ispirazioni, testimoniate dalla content series "United We Will Ride". Ero emozionato di essere il primo a poter vedere e guidare la Pan America 1250, e credo che tutti saranno entusiasti di questa new entry in Casa Harley”.

Della Pan America sappiamo che è il primo modello a montare l'inedito motore V2 Revolution Max di 1.250 cc, con raffreddamento a liquido, funzione parzialmente portante, V fra i cilindri di 60°, potenza di 145 cavalli e coppia massima di 12,5 kgm.

Il V2 è dotato di contralbero di equilibratura e di trasmissione finale a catena.
Inedita anche la ciclistica, con telaio tubolare di acciaio, forcella rovesciata e sospensione posteriore centrale e progressiva, impianto frenante Brembo con pinze radiali, ruote per pneumatici tubeless nelle misure di 19 e 17 pollici.

Vista dal vivo a EICMA 2019, promessa in vendita nel 2020, la sua commercializzazione è però slittata al 2021 per ragioni strategiche e di programmazione determinate dal nuovo progetto "Thehardwire": questa primavera sarà dunque finalmente la volta buona per il suo debutto sulle nostre strade. La curiosità di provarla è molta.

Questo articolo è stato pubblicato il 10 dicembre 2020 e aggiornato il 22 febbraio 2021

  • Daniele1952, Torino (TO)

    mi domando se i nostri commenti possano interessare a uno che ha deciso di comprare questa "moto".Appena la guardi l'impressione è di una gran americanata, quando passi al peso ti domandi, su uno sterrato, come la sposti? Se poi leggi i consumi... un auto di 2000cc, consuma meno! Daltronde i produttori di veicoli americani hanno mai prodotto mezzi piccoli e che consumano poco?
    Con tutto questo trovo che gli abbinamenti dei colori vadano rivisti!
  • Katana05, Novellara (RE)

    Io mi chiedo a chi possa essere indirizzata questa moto: ai fedelissimi dell'H-D che scendono da una Sporster o da una Dyna o ai viaggiatori che cercano un alternativa alla GS. Quale dei due potrebbe mai optare per questa moto?
Inserisci il tuo commento