rassegna mercato

Moto, consigli per gli acquisti. Le maxi naked Suzuki

- L'imminente presentazione della nuova Suzuki GSX-S1000 ispira questa rassegna delle maxi naked Suzuki degli ultimi 25 anni. Dalla B-King alla Katana, le trovate nei nostri annunci e sui nostri listini
Moto, consigli per gli acquisti. Le maxi naked Suzuki

L'imminente presentazione della nuova Suzuki GSX-S1000 riporta al centro dell'attenzione il tema delle belle maxi naked Suzuki che hanno attraversato almeno l'ultimo ventennio e che magari fanno gola a chi desidera una moto di carattere. Se il DNA della GSX-S1000  la colloca a far parte di quelle naked che sanno accontentare anche i palati sportivi, nel corso del tempo la casa di Hamamatsu ha saputo produrre moto che non soltanto oggi sono ancora molto più che godibili, ma - se in buone condizioni - rappresentano anche un buon affare nel mercato dell'usato. Dalla GSX1200 classica e iconica, alla stupefacente e muscolosa B-King che esordì sotto la veste di concept ma venne messa in produzione piuttosto fedelmente al prototipo originale, avete voglia di una maxi naked Suzuki? Eccole, nei nostri annunci e – quando possibile - nelle nostre prove.

 

 

GSX1200

Iniziamo da questa naked classica che fa il suo esordio nel 1999 portandosi in dote il motore derivato dallo storico e robustissimo quattro cilindri raffreddato ad aria e olio della GSX-R 1000 addomesticato fino a 98 cv a 8.500 giri e 10 kgm di coppia a 4.500 giri che spingono la GSX1200 fuori dalle curve con grande forza ma che, se usati in città, si fanno sentire sui consumi. La produzione cessa nel 2002; la trovate nei nostri annunci di moto usate ad una quotazione media di 3000 euro.

Guarda tutti gli annunci di Suzuki GSX1200

Guarda tutte le recensioni di Suzuki GSX1200

Suzuki GSX1200
Suzuki GSX1200

 

GSX1400

Importata per un breve periodo in Italia, e da molti amanti dei “Big Bore” un po' rimpianta. La GSX1400 – presentata nel 2002 - rappresenta l'evoluzione anabolizzata della GSX1200 e con meno concessioni estetiche agli anni '70: il motore mantiene la sua architettura, ma adesso i suoi 1402 cc sfoderano quasi 13 kgm di coppia (ma la stessa potenza del 1200, 98 CV). Comoda, robusta, ben rifinata e molto ben guidabile a dispetto di dimensioni e pesi, anche del propulsore, maxi; anche in questo caso occhio ai consumi quando desiderate scaricare a terra tutta la poderosissima coppia di cui dispone la GSX1400. Tra i nostri annunci, al momento, è assente: pochi gli esemplari disponibili ed evidentemente molto richiesti: chi ce l'ha se la tiene stretta, specie quella nella bellissima colorazione bianco/azzurro Suzuki!

 

GSX1300 B-King

Nel 2001 la Suzuki presenta al salone di Tokio un concept chiamato B-King: una nuda su base Hayabusa con motore, dotato di compressore, dalla stratosferica potenza di 240 cavalli e una fumettistica accoppiata di gomme da 150 e 250. Una moto singolare, un po' folle anche esteticamente se ci soffermiamo sugli scarichi sotto sella (in realtà unico, ma sdoppiato) che non hanno pari in quanto a personalità. Quasi incredibilmente la moto entra in produzione nel 2007, molto vicina al concept ma senza compressore a rendere le prestazioni inavvicinabili ai comuni mortali.

La B-King non è stata un grandissimo successo di vendite (all'Italia ne furono destinate soltanto 500), ragione per la quale mantiene le stesse elevate quotazioni della sua sorella carenata, ma è una moto adrenalinica, eccessiva in tutto e con quella possibilità di cambiare la mappa motore in “B”, a ridurre del 30% i cavalli disponibili, che proprio non sappiamo in quanti dei suoi possessori abbiano mai usato... La potenza è di 183 cavalli, il peso di 255 kg, la velocità massima limitata a 250 Km/h, la guida deve fare i conti con peso, dimensioni e prestazioni che possono mettere in difficoltà freni e sospensioni se ci si fionda nelle curve con la prospettiva di fare filo da torcere alle sportive, ma resta una moto gustosissima con la quale è impossibile passare inosservati, ma preparatevi, se ne volete una, a spendere almeno 7.000 euro.

Guarda tutti gli annunci di Suzuki GSX1300 B-King

Guarda tutte le recensioni di Suzuki GSX1300 B-King


 

 

Suzuki SV 1000
Suzuki SV 1000

SV 1000

L'unica bicilindrica del lotto, la SV 1000 è una naked singolare e molto gustosa da guidare, oltre che – come da tradizione Suzuki – affidabilissima e per nulla bisognosa di manutenzione impegnativa. Chi scrive ne ha avuta una, con la quale ha condiviso 80.000 km percorsi senza il minimo problema. Il motore è derivato strettamente dal bicilindrico di 996 cc della famiglia TL-R/S, le sportive nate alla fine degli anni '90 per confrontarsi nelle competizioni a... parità di frazionamento! Eroga 120 cv a 9.150 giri e 10 kgm a 7.500 giri, con consumi – fidatevi – tutt'altro che esagerati. Sospensioni (anteriore con forcella tradizionale, posteriore mono progressivo) e freni sono ottimi per l'uso disimpegnato, poi mostrano il fianco quando si chiede il massimo nell'utilizzo sportivo, ma la bontà del talio e del forcellone in alluminio rendono divertente e poliedrica la naked bicilindrica. Prodotta dal 2003 al 2006, la trovate nei nostri annunci a quotazioni tutto sommato basse, meno di 3.000 euro.

Guarda tutti gli annunci di Suzuki SV 1000

Guarda tutte le recensioni di Suzuki SV 1000


GSX-S1000

Debuttante al Salone di Colonia dal 2014, la GSX-S1000 volta pagina rispetto a tutte le altre maxi naked di Suzuki,sia nella linea, che nel motore: la base è costituita dal quattro cilindri da 999 cc della GSX-R 1000 nella versione K5 ma aggiornato con nuovi pistoni alleggeriti del 3%, trattamento superficiale SCEM sulle canne dei cilindri e alimentazione affidata al sistema SDTV a doppio iniettore. Il risultato sono 145,4 cv (107 kW) a 10.500 giri con una coppia massima di 106 Nm a 9.500 giri, c'è il traction control su tre livelli e una ciclistica con sospensioni totalmente regolabili, mentre a frenare ci pensa l'impianto Brembo derivato da quello della Hypersport GSX-R1000, con all'anteriore pinze ad attacco radiale a quattro pistoncini che mordono i dischi da 310 mm. Dal lato della dinamica la GSX-S1000 è una naked divertente e adrenalinica, e la guidabilità è enfatizzata da un peso di 209 kg in ordine di marcia, minore anche rispetto all'omologa sorella di 750 cc e in più, dettaglio non da poco, è anche comoda. Nei nostri annunci la trovate sia nuova, è ovviamente ancora in listino anche se Euro 4, che usata. In quest'ultimo caso la quotazione si aggira sui 9.000 euro.

Guarda tutti gli annunci di Suzuki GSX-S1000 nuove

Guarda tutti gli annunci di Suzuki GSX-S1000 usate

Vai al listino Suzuki

 

Katana 1000

Quasi 40 anni dopo la mitica GSX-F1100 Katana, Suzuki ne ripropone nel 2018 la riedizione. Disegnata dall'italiano Rodolfo Frascoli, la Katana parte dalla base tecnica della sua naked sportiva GSX-S 1000, ma vestendola con un abito fuori dagli schemi e ampie citazioni al modello capostipite. Se possibile, la Katana è ancora più immediata della GSX-S1000 grazie alla nuova posizione di guida leggermente più rialzata, mentre una modifica alla camma di comando del gas rende meno brusca la riapertura del gas e migliora il feeling con il quattro cilindri da 150 cavalli. L'agilità non fa difetto alla Katan e che ne fa “un'arma” affilata nel misto. La trovate nuova, o nei nostri annunci dell'usato ad una quotazione media di circa 9.000 euro.

Guarda tutti gli annunci di Suzuki Katana 1000 nuove

Guarda tutti gli annunci di Suzuki Katana 1000 usate

Guarda tutte le recensioni di Suzuki Katana 1000

Vai al listino Suzuki

Suzuki GSF Bandit 1250
Suzuki GSF Bandit 1250

Bandit GSF 1250 Bandit

La Bandit è un po' la naked turistica, razionale e moderna di Suzuki dalla metà degli anni ' 90 in poi. Il modello di 1200 cc condivideva il motore con la GSX1200, ma declinava ciclistica e linee in chiave più contemporanea, mentre la 1250 introdotta nel 2006 passa ad un più moderno quattro cilindri raffreddato a liquido di 1256 cc alimentati dall'iniezione elettronica. Potenza? 98 cavalli, anche in questo caso, e una coppia di 11 kgm a soli 3700 giri (!) uniti ad una ciclistica convenzionale, con forcella tradizionale e monoammortizzatore progressivo al posteriore. È un modello particolarmente gradito a quell'utenza tedesca, francese e in generale del Nord Europa che ama le moto solide e pronte a tutto, oltre che ben abitabili e gran passiste. Tra i nostri annunci la trovate a una quotazione media di circa 3500 euro.

Guarda tutti gli annunci di Suzuki GSX1250 Bandit

Guarda tutte le recensioni di Suzuki GSX1250 Bandit

Suzuki B-King
SUZUKI GSX 1400
Suzuki GSX-S1000
Suzuki Katana: il ritorno della leggenda
  • GiuspeB4, Napoli (NA)

    B-King Forever!! Docile e bestiale allo stesso tempo, agile come non diresti mai (se sai cosa fare!) e con la coppia di un rimorchiatore... Le sue forme esagerate corrispondono esattamente al suo carattere. O la ami o non l'hai mai capita.
    Fa compagnia alle mie piccole Suzuki 400 da 60CV...
  • lumachina, Roma (RM)

    La GSX1100 nel 1982 è stata la mia prima MAXINAKED
Inserisci il tuo commento