maxienduro

Nuova KTM 1290 Super Adventure S 2021: scheda tecnica, foto e dati

- La Casa austriaca presenta la terza generazione della sua maxienduro, aggiornata nell'ergonomia, nel serbatoio da rally e in tutta la ciclistica. Radar di serie e motore Euro 5 da 160 cv. Ecco come cambia
Nuova KTM 1290 Super Adventure S 2021: scheda tecnica, foto e dati

La KTM 1290 SUPER ADVENTURE S inaugura la terza generazione di maxi oltre i 1.000 cc. E' infatti erede della KTM 1190 ADVENTURE che  debuttò nel 2013.
Nel 2021 le novità sono numerose, a partire dall'ergonomia ridisegnata. Il motore LC8 diventa Euro 5 e sfodera ben 160 cavalli a 9.000 giri. C'è il Radar di serie col suo cruise control adattivo, un serbatoio dalla foggia rally, che contiene 23 litri e, soprattutto, devia l'aria calda dalle gambe del pilota. La sella è più bassa, il telaio è nuovo dispone del motore riposizionato e del forcellone più lungo per dare maggiore stabilità alla 1290 S. La moto sarà disponibile a breve, vi anticipiamo che ai primi di febbraio voleremo in Spagna per provarla. Seguiteci!

Ecco le principali innovazioni che andiamo a spiegarvi di seguito:
» Nuova ergonomia ➔ nuovo serbatoio, nuove sovrastrutture, sella più bassa
» Ciclistica rivista ➔ telaio più corto, forcellone più lungo, nuovo telaietto
» Nuova generazione di sospensioni elettroniche SAT (semi-active technology)➔ reazioni più rapide, maggiori possibilità di regolazione
» Distribuzione dei pesi ottimizzata ➔ agilità e comfort incrementati
» Elettronica di nuova generazione ➔ innovativo sistema ACC, traction control cornering MTC aggiornato
» Cruscotto TFT da 7” più intuitivo ➔ accessibilità ottimale
» Blocchetti al manubrio riprogettati ➔ Selezione rapida e preferiti
» Motore LC8 da 1.301 cc aggiornato ➔ 160 CV, 138 Nm
» Offerta di pacchetti elettronici opzionali ➔ Suspension Pro Package, Rally Pack, Tech Pack

Come cambia

Sulla nuova KTM 1290 SUPER ADVENTURE S debutta una ciclistica rivisitata per migliorare la distribuzione dei pesi e l’agilità dinamica, studiata soprattutto per avere una maggiore precisione di guida. Grazie all’arretramento di 15 mm del cannotto di sterzo e al riposizionamento del fissaggio anteriore del motore, è stato ottenuto un diverso feeling di guida, mentre il forcellone più lungo contribuisce a migliorare la stabilità in accelerazione. Il nuovo telaietto, realizzato in alluminio forgiato, è stato progettato per offrire una seduta più bassa senza sacrificare la praticità. Il pilota è inserito nel nuovo serbatoio in tre parti da 23 litri. La sella è regolabile in altezza di 20 mm e regala maggior comfort nei lunghi viaggi.
Sono regolabili nella posizione anche le leve al manubrio e a pedale, il nuovo display TFT e il parabrezza che ha un’escursione di 55 mm.
La KTM 1290 2021 adotta di serie l’innovativo Adaptive Cruise Control (ACC), sviluppato in collaborazione con Bosch. Questo sistema si basa su un radar per adeguare automaticamente la distanza dai veicoli che precedono in base a criteri di sicurezza, regolabili su cinque livelli che possono essere impostati dai nuovi comandi al manubrio. Il display TFT da 7” è abbinato a una nuova Connectivity Unit per un accoppiamento immediato allo smartphone. Oltre a dimensioni maggiori, il cruscotto ha un sistema di menù più rapido e pratico, e un’infografica più chiara. Il nuovo display della KTM 1290 SUPER ADVENTURE S è controllato da inediti blocchetti a manubrio.
La nuova piattaforma inerziale a 6 assi ha costituito l’elemento centrale nell’evoluzione dei sistemi ABS e MTC cornering. I suoi sensori consentono all’ABS e al controllo di trazione di fornire al pilota un feeling più chiaro. L’ABS cornering e l’ABS Offroad sono parti del nuovo pacchetto Bosch Motorcycle Stability Control.

Troviamo sempre il motore bicilindrico a V di 75°, omologato ora  Euro 5. E' forte di 160 CV e 138 Nm, raggiunti da una struttura alleggerita grazie a carter motore più sottili e a un nuovo circuito dell’olio. Il motore respira grazie a uno scarico sdoppiato.
I due nuovi radiatori lavorano in modo integrato con l’ultima evoluzione del disegno delle plastiche per allontanare l’aria calda dalle gambe del pilota. Gli intervalli di manutenzione a 15.000 km.
La nuova generazione di sospensioni WP APEX con tecnologia semiattiva impiega nuove valvole e prende direttamente dalla piattaforma inerziale a 6 assi tutte le informazioni necessarie a modificare la rispota idraulica.

Telaio e sospensioni

Il telaio a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno è un tratto distintivo della KTM 1290 SUPER ADVENTURE S. Pesa solo 10 kg e ospita il compatto propulsore LC8, che è stato ruotato in avanti di 2° attorno al perno del forcellone ed è fissato a nuovi supporti in alluminio. Il telaio è ora più corto, grazie all’arretramento di 15 mm del cannotto di sterzo, mentre il forcellone è stato allungato: il risultato è maggiore stabilità e maggior accelerazione fuori dalle curve.
Per il 2021 anche il telaietto è stato allungato di 15 mm per assecondare le esigenze ergonomiche aggiornate della moto. È leggero ma robusto per poter sostenere un passeggero e i bagagli ed è stato modellato per ottenere una seduta più bassa. Inoltre, offre un pratico spazio sottosella. La KTM 1290 SUPER ADVENTURE S adotta una sella sdoppiata, con una porzione dedicata al pilota e un’altra dedicata al passeggero. L’altezza può essere variata tra 849 mm e 869 mm, e la sella si sgancia con la semplice pressione di un tasto.
Rispetto al precedente modello, la KTM 1290 2021 ha quindi la sella più bassa di 11 mm. La linea di accessori KTM PowerParts dedicata alla KTM 1290 SUPER ADVENTURE S prevede poi ben 11 selle diverse con una grande varietà di forme, dimensioni e spessori, oltre a una versione riscaldata.

Il nuovo serbatoio da 23 litri ha un layout a tre compartimenti, due dei quali collocati lateralmente, e un tappo ad apertura elettronica “key less”. Troviamo cerchi a razze fusi che montano coperture Mitas TERRA FORCE-R sviluppati per questa moto.
Infine, davanti al serbatoio è presente un pratico scompartimento dotato di presa USB. Il parabrezza è più ampio ed è stato ridisegnato per offrire maggior protezione. Si alza di 55 mm attraverso due rotelle poste ai lati, in modo che la regolazione possa essere fatta con ciascuna mano.

Il manubrio biconico in alluminio (anodizzato in nero) può essere fissato in due posizioni diverse, e anche le leve al manubrio (ora sagomate in modo diverso) sono regolabili, come pure i pedali del cambio e del freno posteriore, l’angolo del cruscotto TFT, le sospensioni e la sella.

Le sospensioni WP ‘SAT’ (semi-active technology) offrono maggiori possibilità di regolazione anche in tempo reale. E' aggiornata la centralina di controllo SCU (Suspension Control Unit), che regola il tasso di smorzamento in tempo reale.
Ci sono tre differenti modalità di smorzamento: COMFORT, STREET e SPORT, oltre alle due modalità opzionali OFFROAD e AUTO; tutte le modalità sfruttano i dati forniti dalla piattaforma inerziale a 6 assi e le informazioni sullo stile di guida.
La 1290 S adotta una forcella WP APEX SAT da 48 mm e 200 mm di escursione, che offre (in opzione) una funzione anti-dive per impedire all’avantreno di affondare troppo nelle staccate più decise; questa funzione è disinseribile. Un altro aspetto innovativo della tecnologia SAT è la modalità di smorzamento automatico, che adatta lo smorzamento in modo continuo in funzione dello stile di guida e delle condizioni stradali. L’opzione di smorzamento automatico a controllo elettronico è una caratteristica innovativa sviluppata da KTM e WP. Al retrotreno è montato un monoammortizzatore WP APEX SAT (200 mm di escursione ruota) con una regolazione idraulica del precarico tutta nuova, anch’essa a controllo elettronico. L’unità ammortizzante sfrutta un sensore che invia alla SCU le informazioni necessarie a regolare automaticamente il precarico molla in modo da ottenere il bilanciamento (SAG) ideale della moto, a prescindere dal carico a bordo.
Il precarico può essere regolato su una corsa di 20 mm, 10 mm più che sul modello precedente. Infine, il precarico molla della sospensione posteriore può essere regolato da menù in 10 posizioni sulla base delle preferenze del pilota, o in tre modalità automatiche “autoleveling” (in opzione): bassa, media o alta. Questa regolazione può essere fatta in tempo reale anche durante la guida.

Radar ed elettronica

ADAPTIVE CRUISE CONTROL, l’ACC (sviluppato con Bosch) sfrutta la tecnologia radar per regolare la distanza dai veicoli che precedono. Si attiva sopra i 30 km/h a partire dalla seconda marcia, restando attivo fino a 150 km/h. La distanza dal traffico avanti a sé può essere regolata su cinque livelli: Molto Breve, Breve, Media, Lunga e Molto Lunga, sia nel settaggio Comfort che in quello Sport.
L’intelligenza integrata negli algoritmi di controllo aggiunge capacità dinamiche ulteriori, come l’assistente di sorpasso (una breve accelerazione per aiutare in caso di cambio di corsia e sorpasso) e la gestione delle curve; inoltre tiene conto dei cambi marcia (sia con il Quickshifter+ che con il tradizionale uso della frizione) evitando di disattivarsi. La disattivazione avviene solo quando il pilota tocca un freno, anteriore o posteriore. Il nuovo sistema ACC usa i freni per controllare più efficacemente la velocità in discesa. La funzione di Cruise Control tradizionale è gestita dalle nuove ‘levette’ al manubrio e può essere usata indipendentemente.

La KTM 1290 SUPER ADVENTURE S prevede i riding mode RAIN (controllo di trazione al massimo, risposta dolce al comando del gas e potenza limitata a 100 CV), STREET (la modalità di default: piena potenza, controllo di trazione medio, risposta standard al comando del gas, freno motore dolce), SPORT (piena potenza, risposta più diretta al comando del gas, controllo di trazione più permissivo nei confronti del pattinamento, massima accelerazione), OFFROAD (simile al RAIN ma più libero nel pattinamento della ruota posteriore per adeguarsi meglio al terreno ghiaioso o viscido).
C’è poi una modalità RALLY opzionale, che consente al pilota di scegliere la quantità di slittamento della ruota posteriore su una scala di nove livelli, oltre che di impostare la risposta al comando del gas su tre livelli, da dolce ad aggressiva, e limitare l’intervento dell’anti-wheelie.

Il nuovo display TFT da 7” può essere inclinato a piacimento e ha il vetro antigraffio e antiriflesso. Il pilota può definire quattro preferiti nella schermata iniziale. Il TFT integra una nuova Connectivity Unit, che assicura una sincronizzazione rapida e affidabile del proprio smartphone collegato via Bluetooth con l’App KTM MY RIDE, che rende disponibili la navigazione turn-by-turn, la gestione delle chiamate in entrata e la playlist musicale. Il nuovo TFT è anche il posto dove sono organizzati tutti i settaggi di sospensioni, ACC, MTC e ABS. Il TFT mostra poi le informazioni sugli pneumatici registrate dal nuovo Tyre Pressure Monitor System regolabile.

Un altro esempio di come KTM ha reso la 1290 SUPER ADVENTURE S 2021 sofisticata è il sistema keyless basato su transponder denominato “KTM RACE ON”, che adotta la tecnologia ARA (Anti Relay Attack).
Il sistema ARA fornisce una sicurezza addizionale, perché deve essere attivato prima che la moto venga accesa. Tra l’attivazione e l’avviamento c’è una finestra di 10 minuti, che lascia il tempo di completare la vestizione e preparazione prima di salire in sella. Se la moto non viene avviata in quella finestra temporale, il sistema ARA si disattiva e con lei la funzionalità keyless della KTM 1290 SUPER ADVENTURE S. Quando la moto viene arrestata durante un viaggio, si attiva invece la modalità “suspend mode”, che dura per 5 minuti consentendo di effettuare un rabbocco di carburante o di lasciar risolvere un problema di traffico. L’ARA è controllato da un tasto sul transponder, che può poi essere riposto in una tasca dell’abbigliamento del pilota, e può anche essere disattivato completamente.

Il motore da 160 cavalli

Il bicilindrico a V LC8 sviluppa 160 CV e 138 Nm di coppia. Gli ingegneri KTM hanno non solo adeguato la calibrazione del motore alla normativa Euro 5, ma anche ridotto il peso.
Abbiamo quindi carter motore con pareti più sottili, per una riduzione di peso pari a quasi 1 kg, impianto di scarico di nuova generazione, con uscita sdoppiata, doppio catalizzatore e tre sonde lambda per garantire il rispetto dei limiti Euro 5. Il silenziatore in acciaio inox in versione 2021 contribuisce anche a contenere il rumore di scarico.
L'accensione a doppia candela ha nuove bobine e una candela centrale per la miglior combustione. Il circuito dell’olio lubrificante è rivisto per ridurre ulteriormente le perdite viscose. Al posto del condotto dell’olio dal carter motore c’è ora un nuovo tubo interno in alluminio, che riduce anche il peso. 

I dischi frizione con nuovi materiali di attrito e rampe ruotate migliorano lo stacco alle basse velocità. L'airbox è ridisegnato, posizionato al di sopra del motore. Il nuovo impianto di raffreddamento sfrutta due radiatori, principalmente per migliorare la dispersione del calore dal motore LC8. Il nuovo layout riduce anche il flusso di calore verso il motore.
Il cambio PANKL è stato affinato per offrire migliori. Il nuovo tamburo in alluminio anziché acciaio è più leggero, e la maggior precisione nelle lavorazioni contribuisce ad ottenere cambiate più fluide. I nuovi rivestimenti al bronzo sulle forchette di selezione riducono l’usura rispetto alle parti cromate dure usate sui precedenti modelli, e le precisissime piste del desmodromico del cambio sono un fattore che contribuisce anche alla qualità di cambiata del Quickshifter+ in opzione.

Nuovi pacchetti

Gli ingegneri KTM hanno sviluppato attentamente una serie di pacchetti KTM PowerParts opzionali.
Il pacchetto Suspension Pro offre la possibilità di gestire in modo indipendente la forcella e il mono, la regolazione automatica del precarico e il settaggio on/off dell’anti-dive.
Il pacchetto Rally Pack contiene il riding mode RALLY e le relative regolazioni dello slittamento dell’MTC, mentre il pacchetto “all inclusive” Tech Pach contiene integralmente il Suspension Pro e il Rally Pack, oltre al Quickshifter+, al Motor Slip Regulation, all’Hill Hold Control e alla luce di stop adattiva.

RALLY PACK
» Riding mode RALLY » Regolazione dello di slittamento della ruota posteriore su nove livelli
» Risposta del comando del gas regolabile su tre livelli

SUSPENSION PRO
» Regolazioni indipendenti per forcella e monoammortizzatore
» Precarico automatico: High, Standard, Low
» Regolazione intelligente del precarico
» Settaggio On/Off dell’anti-dive
» Modalità di funzionamento dell’idraulica: OFFROAD, AUTO, ADVANCED

TECH PACK
» Rally Pack (tutti gli elementi)
» Suspension Pro (tutti gli elementi)
» Motor Slip Regulation
» Hill Hold Control
» Quickshifter+
» Adaptive brake light

Dati tecnici

MOTORE TIPO MOTORE Bicilindrico 4T a V di 75°
CILINDRATA 1.301 cc
ALESAGGIO / CORSA 108 / 71 mm
POTENZA 118 kW (160 CV) a 9.000 giri/min
COPPIA 138 Nm a 6.500 giri/min
RAPPORTO DI COMPRESSIONE 13,1:1
AVVIAMENTO / BATTERIA Elettrico / 12V 11,2 Ah
TRASMISSIONE 6 rapporti
ALIMENTAZIONE Keihin (corpi farfallati da 52 mm)
DISTRIBUZIONE 4 valvole per cilindro / bialbero DOHC
LUBRIFICAZIONE In pressione con 3 pompe Eaton
OLIO MOTORE Motorex, SAE 10W-50
TRASMISSIONE PRIMARIA 40:76
TRASMISSIONE FINALE 17:42
RAFFREDDAMENTO A liquido
FRIZIONE PASC antisaltellamento, comando idraulico
GESTIONE MOTORE Centralina Keihin con RBW e ACC (Adaptive Cruise Control)
CONTROLLO DI TRAZIONE MTC (cornering, 4 riding mode, disinseribile)
CO2 134 g/km
CONSUMO DI CARBURANTE 5,7 l / 100 km

CICLISTICA TELAIO Traliccio in acciaio al Cromo-Molibdeno, verniciatura a polvere
TELAIETTO Alluminio, verniciatura a polvere
MANUBRIO Alluminio, biconico, Ø 28 / 22 mm
FORCELLA WP SAT (Semi-Active Technology), Upside-Down Ø 48 mm
REGOLAZIONI Semiattive
MONOAMMORTIZZATORE WP SAT (Semi-Active Technology)
REGOLAZIONI Semiattive, precarico a regolazione elettronica
ESCURSIONE ANT. / POST. 200 / 200 mm

FRENO ANTERIORE Due pinze radiali Brembo a 4 pistoncini, dischi Ø 320 mm
FRENO POSTERIORE Pinza Brembo fissa a doppio pistoncino, disco Ø 267 mm
ABS Bosch 10.3 ME (combinato, cornering e con modalità OFFROAD disinseribile)
RUOTE ANT. / POST. Fuse in alluminio, 3.50 × 19"; 5.00 × 17"
PNEUMATICI ANT. / POST. 120/70-ZR19; 170/60ZR17
CATENA X-Ring 525
SILENZIATORE Terminale in acciaio inox


INCLINAZIONE CANNOTTO 65,3°
AVANCORSA 109,2 mm
INTERASSE 1.557 mm ± 15 mm
LUCE A TERRA 223 mm
ALTEZZA SELLA 849 / 869 mm
CAPACITÀ SERBATOIO 23 litri circa / 5 litri riserva
PESO A SECCO circa 220 kg

  • remoletto, Calderara di Reno (BO)

    Esteticamente parlando oggi tutte le case hanno fatto un passo indietro. mi riferisco a queste enduro stradali, forse paradossalmente l'unica che si è un po migliorata è la Bmw che comunque riguardo all'estetica non ha mai sfoggiato grandi cose.
    Ora tutte con ste ruotine da 170, sembrano dei trabiccoli, mi tengo strettissima la mia Multi 1260S e quando e se cambierò passerò a una naked, magari la nuova Speed 1200R
  • Nello.Fantino, Robilante (CN)

    Carina ma 990 adv S Dakar tutta la vita💙🧡
Inserisci il tuo commento