Novità 2021

Nuovo Honda Vision 110 Euro-5

- Più leggero, efficiente e tecnologico grazie al sistema Start & stop

Con il nuovo Vision 110, Honda completa la transizione verso l'Euro-5 della gamma scooter riservata ai possessori di patenti A1 e B, segmento in cui detiene il 21,2% del mercato europeo con proposte nettamente distinte per efficienza, prestazioni, stile e dinamica.

Introdotto nel 2012, il Vision debutta in versione Euro-5 con un importante aggiornamento che, oltre al restyling (con le colorazioni Pearl Jasmine White, Poseidon Black Metallic, Mat Galaxy Black Metallic e Candy Noble Red) vede la riprogettazione sia del telaio eSAF (enhanced Smart Architecture Frame) che del motore eSP (enhanced Smart Power) ottenendo un miglioramento del peso e dei consumi. Arrivano anche una nuova strumentazione mista analogica/LCD e la smart-key - ormai diffusa su praticamente tutta la gamma Honda scooter - per controllare l'accensione del quadro e l'apertura e chiusura del vani, sottosella compreso.

Con il restyling 2021, Vision si avvicina nel look alla famiglia SH, con linee più raffinate, eleganti e dinamiche con posizione di guida comoda ed eretta - migliorano comfort ma anche visibilità nel traffico - e pedana piatta, più pratica per caricare oggetti che non stiano nel vano sottosella da 17,7 litri.

Il propulsore monoalbero a due valvole, dotato di iniezione elettronica e raffreddato ad aria (alesaggio e corsa rispettivamente di 47 x 63,1 mm, rapporto di compressione di 10:1) è dimagrito (pesa solo 22 kg) e ha guadagnato in affidabilità ed efficienza. La potenza massima si attesta a 8,7 cv a 7.500 giri, la coppia a 9 Nm a 5.750. I consumi migliorano dell'8% rispetto all'unità precedente con un valore sul ciclo medio WMTC di 54,5 km/l che garantisce un'autonomia complessiva superiore a 260 km grazie alla capienza del serbatoio di 4,9 litri.

 

Obiettivi ottenuti attraverso la riduzione degli attriti interni e il motorino d'avviamento ACG brushless, particolarmente silenzioso, componente fondamentale per l'implementazione di quel sistema Start & Stop che entra in funzione dopo 3 secondi di funzionamento al minimo a veicolo fermo. Il motore si riavvia semplicemente ruotando la manopola dell'acceleratore.

 

Il telaio è un'unità in acciaio pressato saldato a laser, con cannotto di sterzo inclinato di 26°3, avancorsa di 71 mm e interasse di 1.280 mm. Il peso con il pieno di carburante si attesta a 100 kg, con un risparmio di 2 rispetto al modello precedente. Il comparto sospensioni prevede una forcella telescopica e un monoammortizzatore posteriore. Le ruote non cambiano (80/90-16" e 90/90/14" rispettivamente all'anteriore e al posteriore), l'impianto frenante prevede un  freno a disco anteriore da 220 mm e un tamburo posteriore da 130 mm in configurazione CBS.

  • Blaze on earth, Milano (MI)

    Tanti anni fa ho avuto un Honda Lead 100. Indistruttibile, dalle prestazioni decorose e consumi irrisori. Comprendo molto bene il fascino ad esempio di una Vespa ma, dato il rapporto qualità/prezzo, io quel scooterino non lo dimenticherò mai.

    Resto affascinato da questi mezzi tuttofare a basso costo. Del lavoro di progettazione, ingegnerizzazione e produzione che c'è dietro.
Inserisci il tuo commento