Concept

Pierre Terblanche ridisegna la Ducati Supermono

- Pierre Terblanche ha rimesso mano alla sua "creatura", quasi 30 anni dopo l'originale. L'idea è quella di trasportare quest'icona su due ruote alla contemporaneità

La Ducati Supermono prima che una moto è un simbolo. Un desiderio fatto di metallo, un mito per i ducatisti e non solo. Ha un design unico, con soluzioni tecniche innovative e come non bastasse sono molto rare: solo 67 moto finite. Non per nulla costa più di una Superleggera V4.

Ora Pierre Terblanche ha rimesso mano alla sua "creatura", quasi 30 anni dopo l'originale. La notizia arriva dal nuovo Barber Advanced Design Center (BADC), che viene creato all'ultimo piano del Barber Vintage Motorsports Museum.
 

Il BADC è un luogo creato per ispirare designer e industriali, un "laboratorio" che come primo compito si è posto quello di riportare la Ducati Supermono alla contemporaneità. Chi quindi meglio di Pierre Terblanche, il disegnatore dell'originale, poteva guidare il gruppo in questo progetto?

E' stata presentata come "director's cut" della Ducati Supermono, la moto non sarà funzionante ma verrà realizzata con le più moderne tecniche di costruzione.

  • francesco.giuliani5644, L'Aquila (AQ)

    Supermono a parte, a mio avviso il periodo peggiore del motociclismo italiano, e pensare che in Italia abbiamo i geni del design.
  • Ilanp6485, POVEGLIANO (TV)

    bella la supermono, ma ha fatto di quelle ciofeche.
    Ed io acquistai pure la prima multistrada se è per questo, spinto dalla tipologia di moto, ma onestamente aveva una linea alquanto discutibile
Inserisci il tuo commento