Rassegna

Tutte le naked del 2020

- Il 2020 è stato un anno epocale per le "spogliate". Tante interpretazioni sul tema diversissime: eccovi le nostre prove dell'anno in chiusura!
Tutte le naked del 2020

Il 2020 è sicuramente stato l'anno delle naked. Principalmente delle maxi - vi ricordate la nostra maxicomparativa? - ma anche con diverse proposte fra le medie e le piccole molto interessanti: c'è stato davvero solo l'imbarazzo della scelta.

Ha aperto le ostilità la Ducati Streetfighter V4, svelata nel corso della World Premiere anticipando EICMA 2019 e cambiando completamente la nostra percezione di una sportiva di Borgo Panigale, ma la risposta delle avversarie non si è fatta attendere: da Mattighofen hanno rivoltato come un calzino la KTM Super Duke 1290R creando la spettacolare "V3", che senza rinnegare il DNA della "Bestia" è diventata più affilata e sportiva e... meno fun-bike nella guida.

Kawasaki ha spogliato la sua piattaforma sovralimentata dando vita alla naked Z-H2, potentissima ma allo stesso tempo caratterizzata da un'erogazione incredibilmente dolce e progressiva. E poi l'eccessiva, in tutto e per tutto, MV Agusta Brutale 1000RR.

Ma anche scendendo nella cilindrata il 2020 è stato un anno interessante. È arrivata la nuova BMW F900R, che ha svecchiato di colpo l'immagine della media di Monaco, ma in quel di Akashi hanno evoluto anche la Z900 e la Z650, e da Hinckley è arrivata una Triumph Street Triple 765 RS ancora più potente e raffinata. E non dimentichiamoci la Benelli 752S, modello che segna l'ingresso del marchio pesarese fra le grosse cilindrate.

Scendendo ancora ci sono due piccole, ma non meno importanti, proposte: la Husqvarna Vitpilen 401 e la Yamaha MT-03. E per i sedicenni c'è la MT-125, ma anche la Zontes 125 G1. Se poi amate le proposte eccentriche, abbiamo quello che fa per voi. Energica ha presentato la sua Eva Ribelle, con quella nuova piattaforma derivata dalla MotoE che ha cambiato completamente faccia alle elettriche modenesi

Triumph Street Triple RS TEST: più bella, più muscolosa
Kawasaki Z900 2020. Benvenuta elettronica
Kawasaki Z650 2020, TEST: squadra che vince, non si cambia!
BMW F900 R. Harder, better, faster, stronger
KTM 1290 Super Duke R 2020. E' sempre "The Beast"
Kawasaki Z H2 La Supercharged si sveste
Benelli 752S TEST: pro & contro della nuova nuda di Pesaro
Ducati Streetfighter V4S TEST. La rivoluzionaria
Husqvarna Vitpilen 401 2020 TEST: più abitabile, potente, leggera
Yamaha MT-03 2020: la fun-bike diventa più facile e divertente
MV Agusta Brutale 1000 RR: nuda per caso
Zontes 125 G1: TEST, poca spesa tanta resa
Yamaha MT-125 2020: look e grinta della MT-09 a portata di patente A1
Triumph Trident 660. Welcome... back!
Energica Eva Ribelle 2020 TEST. Più cattiva, più veloce, più guidabile
Ducati Streetfighter V4S vs KTM SuperDuke 1290R. Scontro tra titani
Comparativa Hypernaked: Tuono V4 vs Streetfighter V4S vs Z-H2 vs SuperDuke 1290R vs Brutale 1000RR
MV Agusta Dragster e Brutale si vestono di Rosso
  • Proie, Legnano (MI)

    Io ho guidato spessissimo la Tuono (in tutte le versioni degli ultimi anni) ,la Ducati
    streetfighter V4 S (almeno 6/7 volte nei mesi scorsi) e purtroppo solo 2 volte la Ktm SD R
    piu' recente...........tutte fantastiche,tutte con pochissimi difetti e tantissimi pregi.

    Sul misto lento forse la migliore e' la Ktm,spero che nella versione RR introducano le
    sospensioni semiattive......comunque sui passi collinari la Ktm fa valere la coppia superiore
    e diventa difficilmente battibile,oltretutto e' stata migliorata parecchio diventando una moto
    con un equilibrio invidiabile.

    Non vado piu' in pista da un po' pero', sono convinto, che in circuito la Ducati e la Tuono
    siano superiori alla Ktm , sopratutto in piste tipo Mugello e Imola.

    Comunque e' impressionante il salto in avanti della Ducati Streetfighter V4 attuale rispetto
    alla Streetfighter 1098 S che avevo nel 2010......quella attuale direi che fino ad un livello medio
    e' addirittura FACILE,AMICHEVOLE con un motore fruibilissimo anche alle basse andature,sul medio veloce
    ha una stabilita' impressionante....... quella vecchia era adatta solo a gente con tonnellate di
    esperienza......era bellissima ma difficilissima.

    Mi piace molto il nuovo corso della Ducati,e' vero che forse hanno perso un pelo di iconicita'.....
    ma io preferisco le moto che si guidano da Dio (io ho avuto la 999 la 1098 S la 1198 S la Streetfighter
    1098 S e la Multistrada del 2011) e quelle di oggi le trovo grandissime moto,parlo di quelle che ho
    provato tanto (Panigale V4 e strettfighter V4).....poi qualche giorno fa' ho provato la Multistrada V4
    e anche questa e' una grandissima moto (anche se l'ho provata solo per 2 ore) anche se penso che come
    valore di polivalenza assoluta la GS 1250 le sia superiore.

    Della Tuono invece si sa tutto.....si parla della quasi perfezione,del riferimento assoluto della categoria,
    nonostante queste nuove avversarie se la cava ancora benissimo e secondo me a pari pilota se la gioca ancora
    alla pari con le altre due che pero' a livello assoluto l'hanno raggiunta.

    Oggi come oggi e' difficilissimo scegliere tra queste tre.
  • AlphAtomix, Paderno Dugnano (MI)

    E Suzuki dorme, hai giusto vinto un mondiale moto gp che potevi sfruttare come trampolino di lancio per le nuove gsxs1000, e invece...Neanche una livrea dedicata.
Inserisci il tuo commento