Yamaha Ténéré Challenge

La Tribù dei Ténéré a Spoleto

- La Tribù dei bicilindrici Yamaha si sposta a Spoleto per l’ultima tappa del Yamaha Ténéré Challenge. Luoghi incantevoli, viste mozzafiato e percorsi da urlo per un fine settimana indimenticabile

Scendo ieri da una mono specialistica, non appena terminata la International Six Days Enduro per abbracciare mia moglie Marianna la nostra “nuova” piccola Vittoria e mi ritrovo, tra pannolini e notti in bianco, ai piedi della Rocca Albornoziana, nel centro di Spoleto, a preparare la maschera e gli orari dei controlli orari per l’ultima tappa del Yamaha Tenerè 700 Challenge.

Era aprile quando partecipai alla prima data in calendario e torno con entusiasmo a buttarmi dentro un mondo emozionante e leggero di cui avevo percepito la mancanza...

Eh sì, perché il Challenge crea dipendenza non solo per l’aspetto ludico e motociclistico, ma soprattutto per i legami umani che è in grado di generare in poco tempo.
Ci sono luoghi e spazi che non potresti mai conoscere se non in queste occasioni, a bordo di una compagna di viaggio perfetta e di una traccia GPX da seguire. Sentieri, colline, vedute e paesini incantevoli, dove ti perdi ad ogni curva se non ti ricordi che hai una tabella di marcia da rispettare.

La formula del Challenge è molto easy ed è inserita all’interno di un contesto, il Campionato Italiano Motorally, altrettanto semplice e di facile interpretazione.
Niente parco chiuso, limiti importanti, complicazioni con i roadbook… Hai un orario di partenza, dei tempi ai controlli da rispettare una traccia sul navigatore da seguire e la tua voglia di smanettare in prova speciale.
Il resto è libero come la sensazione di quando sei in moto. Hai voglia di un caffè ti fermi al bar, vedi un chiosco con il panino alla porchetta e non puoi fare a meno di fermarti (vero Christian??)

Simone Zaffaroni e tutto il Team organizzativo di Yamaha è super disponibile e collaborativo, con briefing dettagliati il giorno precedente e sempre sul percorso a verificare eventuali problematiche del tracciato o per soccorrere eventuali problemi dei singoli partecipanti e questo supporto, per chi conosce il mondo del rally, non è da poco!!!

Due giorni di gara davvero fantastici con poco meno di 200 km al giorno in un territorio a me totalmente nuovo e, senza dubbio, di grande impatto.
Ville storiche, piantagioni di tabacco ed ulivi senza orizzonte, sottoboschi incantati per un mix di avventura magico. Anche il meteo ci ha messo lo zampino, con una bella pioggia pesante il primo pomeriggio che ha reso il tutto, pietre comprese, molto più interessante.

Momento centrale del programma delle giornate sono, o dovrebbero essere, le speciali. In realtà durante le stesse mi trovo a aspettare con ansia l’arrivo della fine, per scambiare quattro battute con chi l’ha appena intrapresa davanti o chi arriva appena dopo…e giù risate a non finire!

E questo è l’essenza del Yamaha Tenerè 700 Challenge, un amplificatore di divertimento, in grado di unire l’aspetto agonistico con lo spirito goliardico, capace di mettere sullo stesso piano una serie di piloti totalmente differenti, con vite differenti e storie differenti, capace di generare tra loro un’intesa tanto forte quanto duratura.

Per quest’anno il campionato è concluso ragazzi, ma per chi ce l’ha il Ténéré in garage o per chi ci sta pensando, è senza dubbio la spinta di cui avete bisogno. E non serve essere atleti, non serve aver già corso, anzi è proprio per questo motivo che dovete prepararvi alla stagione 2022 che sarà senza dubbio ancora più interessante e divertente!

La nostra Ténéré 700

Per l’occasione Yamaha ci ha dato la possibilità di tornare in gara con la nostra personalissima Ténéré 700 con livrea Moto.it dotata di tutti gli accorgimenti necessari per essere perfetta per l’occasione:

  • Gomme Dunlop D908RR Rally Raid, montate sui cerchi leggermente più stretti e dotate di mousse sono state indispensabili per gestire le pozze di fango e le pietre dei dintorni di Spoleto. Senza dubbio è stato indispensabile avere le “scarpe” giuste e consigliatissimo l’uso delle mousse che ti mettono al riparo dalle forature che alla fine guastano l’avventura.

  • Sospensioni Andreani con gli steli originali da 43 mm all’anteriore, ma con all’interno le cartucce interamente studiate dal gruppo, con uno stelo per la compressione ed uno per il ritorno. Ottima la progressione e la possibilità di personalizzare il setting. Al posteriore un fantastico Ohlins che dona alla Ténéré molto più stabilità e meno trasferimenti di carico cosi da rendere il mezzo molto più stabile e preciso. Per Spoleto, viste le velocità ho scelto di precaricare molto le molle della forcella e di chiudere la compressione. Risultato? Un avantreno molto più stabile e sicuro, soprattutto in fase di frenata.

  • Navigatore Garmin Montana 700, ottimo per la dimensione di lettura e la facilità di utilizzo in fuoristrada anche con i guanti. Alla fine è di lui e solo di lui che ti devi fidare. Mai guardare in giro, mai fidarsi di un’indicazione esterna sempre e solo la freccina e la riga fucsia.
    Alcune impostazioni utili da sapere (che ho imparato a mie spese)

    • posizionamento in verticale per avere maggiore profondità di visualizzazione della mappa,

    • distanza a 20 metri come ingrandimento per avere tempo di vedere la direzione senza perdere la vista d’insieme,

    • bloccaggio dello schermo in verticale perché altrimenti quando pieghi lo schermo si mette in orizzontale e poi non capisci più nulla!

  • Protezione paracoppa, essenziale per non dover badare troppo ai sassi ed alle radici. Le altre protezioni come quelle laterali sono utili, ma non indispensabili, ma quella sotto è senza dubbio necessaria.

Spero di potervi dire "ci vediamo l’anno prossimo", perché è stata davvero una bella esperienza e Yamaha è stata molto in gamba a far toccare con mano l’esperienza del Challenge, perché se non lo fai..non lo puoi raccontare!

Un doveroso complimenti ai vincitori della stagione 2021 con Niccolò Pietribiasi con l’oro, Michele Pradelli con l'argento e Pierluigi Valentini con il Bronzo nella categoria PRO (con Roadbook) ed a Davide Righi, Angelo Tazzari e Giacomo Ferrari nella categoria Challenge Yamaha Ténéré GPX

Maggiori informazioni

Sono stati utilizzati:
- Casco: Alpinestars
- Occhiali : Oakley
- Maglia: Alpinestars
- Pantaloni: Alpinestars
- Guanti: Alpinestars
- Stivali: Alpinestars Tech 5

Moto: Yamaha Ténéré 700
Luogo: Spoleto
Meteo: Sole, 20 gradi
Terreno: Percorso Enduro/Rally

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Yamaha Ténéré 700 (2021)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Yamaha
  • Modello Ténéré 700
  • Allestimento Ténéré 700 (2021)
  • Categoria Turismo
  • Inizio produzione 2020
  • Fine produzione n.d.
  • Prezzo da 9.999 - franco concessionario
  • Garanzia 3 anni
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.365 mm
  • Larghezza 915 mm
  • Altezza 1.455 mm
  • Altezza minima da terra 240 mm
  • Altezza sella da terra MIN 880 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.590 mm
  • Peso a secco n.d.
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 689 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 2
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 80 mm
  • Corsa 68,6 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione bialbero
  • Ride by Wire No
  • Controllo trazione No
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 75 cv - 55 kw - 9.000 rpm
  • Coppia 7 kgm - 68 nm - 6.500 rpm
  • Emissioni Euro 5
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 16 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Backbone in acciaio, Doppia Culla
  • Sospensione anteriore Forcella telescopica con steli rovesciati da 43 mm completamente regolabile
  • Escursione anteriore 210 mm
  • Sospensione posteriore Forcellone in alluminio con sospensione monocross regolabile da remoto
  • Escursione posteriore 200 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 282 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 245 mm
  • ABS
  • Tipo ruote integrali
  • Misura cerchio anteriore 21 pollici
  • Pneumatico anteriore 90/90 - 21 M/C 54V M+S
  • Misura cerchio posteriore 18 pollici
  • Pneumatico posteriore 150/70 R18 M/C 70V M+S
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Yamaha

Nuovo: Yamaha Ténéré 700 (2021)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Yamaha Ténéré 700 (2021)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta