Mondiale SBK

SBK, Baz e Laverty con BMW Bonovo nel 2022

- Saranno Loris Baz ed Eugene Laverty a far parte del Team Bonovo Action BMW 2022. Il nordirlandese proseguirà nello sviluppo della nuova M 1000 RR al posto di Sykes
SBK, Baz e Laverty con BMW Bonovo nel 2022

Dopo Michael Van der Mark e Scott Redding, la famiglia BMW si allarga con due nuovi piloti che correranno nel team satellite Bonovo Action: Loris Baz ed Eugene Laverty. Come avevamo già avuto modo di scrivere il francese ha rifiutato le proposte che gli erano pervenute dal Moto America e dal team GoEleven, per accettare quella economicamente più vantaggiosa della casa tedesca, anche se appoggiato al quel team satellite che Tom Sykes aveva rifiutato.

Per quanto riguarda invece Laverty, la sua conferma da continuità al lavoro che sia Sykes che Laverty (in minima parte) avevano iniziato due anni fa. Dopo averlo appoggiato all’inesistente team RC Corse, ora BMW lo destina al team Bonovo che ha debuttato in Superbike solo lo scorso anno, con la speranza di avere maggiore fortuna rispetto all’attuale stagione. Esce dal progetto della casa tedesca Jonas Folger che per ora non si sa se proseguirà o meno la propria attività agonistica.

Ecco le dichiarazioni dei due piloti.

Eugene Laverty: “Sono molto felice di continuare con BMW Motorrad e unirmi al Bonovo BMW Racing Team per la stagione 2022 del World Superbike. È fantastico rimanere nella famiglia BMW nel WorldSBK. Gli ultimi sei mesi sono stati duri per me come pilota e quindi sono molto grato per il continuo supporto e la fiducia ottenuta da parte di tutti coloro che sono coinvolti in questo progetto. Sono molto motivato a ripagare quella fiducia con le mie capacità e sono fiducioso che dopo una solida campagna di test invernali potremo arrivare pronti e competitivi al primo round”.

Loris Baz: “Sono davvero felice di essere tornato nel WorldSBK, quindi voglio ringraziare la BMW ed il Bonovo BMW Racing Team per avermi data questa opportunità. Penso di aver dimostrato durante questi due round in Spagna ed in Portogallo di avere il ritmo per lottare tra i primi in questo campionato. BMW è il marchio che è cresciuto di più nella seconda parte della stagione. Ho osservato da vicino come la moto stesse migliorando. Ho già corso con la BMW, quindi conosco molte persone lì e ho anche gareggiato con la MGM Racing per una gara nel 2012. Sono davvero felice ed entusiasta di questa opportunità e non vedo l'ora di provare la moto e di iniziare a lavorare insieme al team ed alla casa tedesca. Grazie ancora a tutte le persone coinvolte in questo progetto.”

  • Edouard Bracame

    Peccato non sapere perché Baz non è rimasto in orbita Ducati, anche perché in MotoAmerica non è andata per niente male e i risultati ottenuti con Goeleven a Portimao parlano da soli.
Inserisci il tuo commento